FANDOM


0.jpg
"Non mi guardo più indietro. Non ho rimpianti. Guardo avanti. Ogni cosa è collegata. Sfrutterò tutto questo per rivelare, proteggere e, se necessario, per punire."

- Aiden durante i titoli conclusivi del gioco                                                  


Aiden Pearce (conosciuto anche come "Il Vigilante" e "La volpe" dalla gente e dai media) è il protagonista di Watch Dogs. È un hacker notevolmente abile che ha accesso alla rete CTOS di Chicago tramite l'utilizzo di un sofisticato dispositivo, il Profiler, al quale Clara Lille aggiunge nuove funzionalità nel corso della storia. Le sue azioni hanno condotto ad una tragedia familiare e, per rimediare, intraprende una personale crociata contro i responsabili dell'incidente. La sua ossessione per la sicurezza, sorveglianza e controllo verso i malfattori lo rende incredibilmente paranoico, portandolo a monitorare persino la sua famiglia, a loro insaputa.

AspettoModifica

Aiden è un uomo dagli occhi verdi e capelli medi castani, con una leggera barba ed una voce piuttosto grave. È nato a Belfast, in Irlanda del Nord, il 2 Maggio del 1974, quindi ha 39 anni. Durante la sua reclusione in prigione, gli viene attribuita un'altezza di 183 cm. È solito indossare una felpa grigia a maniche lunghe, coperta da un lungo cappotto di pelle marrone, ed un paio di pantaloni grigio scuro accompagnate da scarpe marroni. Tuttavia, è possibile cambiare l'outfit visitando un negozio di vestiti o uno dei rifugi di Aiden. Inoltre, tiene uno scaldacollo nascosto nella felpa, che tira su in caso di attività che necessitano la sua anonimità, ed un cappello marrone scuro con il simbolo di una volpe stilizzata.

PersonalitàModifica

Aiden è sempre cresciuto acquisendo nozioni sui computer e una volta diventato adulto, le sfrutta per compiere truffe. A causa del suo passato da criminale, è in contatto con la malavita di Chicago, conoscendo le persone sbagliate per i motivi più sbagliati.

Aiden è una persona molto protettiva, desiderosa di tenere le persone che ama vicino ed al sicuro, specialmente la sua famiglia (come visto nel gioco, sua sorella e suo nipote), per la quale farebbe qualsiasi cosa. La compassione per la sua famiglia è talmente forte da farlo diventare un vigilante e cercare vendetta verso coloro che gli hanno fatto del male. Aiden riesce a mantenere la calma anche sotto pressione, avendo la situazione sempre in pugno e risolvendo i problemi in maniera sistematica e composta. Il suo approccio è solitamente spensierato, specialmente in situazioni che potrebbero condurre alla morte sua e di altri.È anche molto atletico, in quanto capace di eseguire manovre da parkour durante le fughe e abbattere criminali neutralizzandoli col suo bastone telescopico.

Nonostante provi compassione per le persone a lui vicino, Aiden non esita nell'intraprendere una nuova vita se necessario. Proprio per questo, molti lo considerano freddo e incosciente, ma sceglie di fare quel tipo di vita per eliminare la corruzione dalla città. Inoltre, il giocatore può anche decidere di finire il gioco uccidendo solo i 3 principali antagonisti, come richiesto dal gioco, ma lasciando liberi o neutralizzando qualsiasi altro nemico. 

StoriaModifica

Eventi antecedenti al gioco

Aiden Pearce è nato a Belfast, in Irlanda del Nord, il 2 Maggio 1974. Durante un audio log, si scopre che lui e sua sorella, Nicole Pearce, sono stati portati negli USA dalla loro madre per sfuggire al padre. È cresciuto in un ambiente duro e rude e ha spesso dovuto cavarsela da solo. Successivamente si unisce ad una gang criminale e paga per sviluppare il suo combattimento e la sua abilità con le armi, che contribuiranno alla sua carriera da ladro. 

Ad un certo punto conosce Jordi Chin, un fixer, al quale chiede di identificare gli assassini di sua nipote, Lena Pearce.

Un po' di tempo dopo viene contattato da un hacker, BadBoy17, che da quel momento in poi gli darà ottimi consigli nelle situazioni di bisogno.

2012

Nel 2012 Aiden Pearce, insieme a Damien Brenks, si è introdotto nella rete dell'Hotel Merlaut, posseduto da Dermot Quinn, per rubare dai conti degli utenti. Quinn però pensa erroneamente che l'obbiettivo degli hacker era entrare in possesso di un video in cui il sindaco di Chicago assassina una donna di nome Rose Washington, quindi organizza atti intimidatori nei confronti degli autori dell'attacco. Mentre Aiden e i suoi nipoti, Jackson e Lena Pearce, si recano a Pawnee, un sicario assoldato dal Chicago South Club, Maurice Vega, spara alle gomme dell'auto facendola ribaltare. Nell'incidente, perde la vita Lena Pearce e Aiden inizia a pianificare la vendetta verso i colpevoli.

2013

11 mesi dopo, Aiden Pearce è riuscito ad identificare il sicario e lo interroga sul nome del mandante dell'attentato. Maurice dichiara di non conoscere il nome e avverte Aiden che si sta immischiando in un affare troppo pericoloso per lui. Pearce decide quindi di sparargli, ma la pistola è scarica. Il sicario tenta di salvarsi cercando di colpire Aiden alle spalle, ma lui lo neutralizza con l'aiuto del bastone. Incontra poi il suo alleato, Jordi Chin, nei sotterranei dello stadio di Chicago, che confessa di aver volontariamente rimosso i proiettili dal caricatore di Aiden e di aver chiamato la polizia, per fortificare la teoria di una guerra tra bande svoltasi nei paraggi. Jordi si occupa di trasportare Maurice in un luogo sicuro mentre Aiden scappa dallo stadio.

Dopo essersi riposato al suo rifugio al motel, Aiden si reca dalla sorella Nicole per il compleanno di Jackson. La discussione prende una piega differente quando Nicole reagisce nervosamente ad una chiamata ricevuta. Aiden le hackera il telefono e scopre che qualcuno la minaccia di entrarle in casa. Al termine di essa, Nicole si appresta frettolosamente a chiudere porte e finestre in modo da difendersi da eventuali intrusioni. Aiden si preoccupa, ma Nicole gli dice seccamente che non può sistemare tutto e gli ordina di andarsene. Parte allora all'inseguimento del molestatore tracciando la sua posizione dalla chiamata. Mentre lo insegue, Nicole lo chiama e si scusa per come lo ha trattato, ma quando capisce cosa sta facendo Aiden, lo intima a lasciare stare per non mettersi in pericolo. Nonostante questo, acciuffa il bersaglio e gli hackera il telefono, scoprendo che stava eseguendo ordini imposti da qualcuno. Dà le informazioni al suo hacker, BadBoy17, sperando di riuscire a rintracciarlo. 

Vecchi amici

Dopo che Aiden si infiltra nel centro CTOS nel Loop, BadBoy17 è finalmente pronto per rintracciare la chiamata. Nel frattempo Aiden ha il suo primo contatto faccia a faccia con Lucky Quinn mentre esegue un contratto da fixer per Jordi. BadBoy17 gli chiede presto di incontrarlo di persona. Aiden accetta e scopre che BadBoy in realtà è una donna, Clara Lille, una hacker Franco-Canadese che si fa passare per un maschio. Clara aggiorna il Profiler di Aiden con delle tecnologie del DedSec e stabilisce una partnership con lui, infine riesce a trovare l'origine della chiamata in un complesso residenziale. Aiden segue la pista e scopre che il suo ex-partner Damien è colui che ha ordinato le molestie nei confronti di Nicole Pearce. Aiden allora lo incontra, scoprendo che è un tossico incallito, e Damien gli rivela che al colpo al Merlaut c'era un terzo hacker, oltre a loro due. Visto che anche lui è stato coinvolto nelle conseguenze del colpo, propone ad Aiden di riformare la loro squadra. Aiden respinge però la richiesta, ritenendo che Damien sia sia spinto troppo in là durante il colpo, perciò è in un certo senso responsabile della morte di Lena. Damien sostiene allora che la ricerca di Aiden sia improduttiva, ma Pearce non cambia idea e se ne va.

Infiltrazione in prigione

Scosso dal suo incontro con Damien e al corrente delle sue necessarie informazioni, Aiden visita la tomba di Lena e ricorda una visita precedente in compagnia di Nicole. Jordi poi lo chiama per fargli sapere che un membro della gang dello stadio, Raul Lionzo, è sopravvissuto ed è stato incarcerato, in procinto inoltre di rivelare l'identità di Aiden a chiunque lo richieda. Dopo aver interrogato Lance Brenner, usando Jordi come cecchino di supporto, scopre che Angelo Tucci sta progettando di ricavare la sua identità da Lionzo. Aiden allora, tramite la nipote Helena Tucci, riesce a rintracciarlo e ad ucciderlo prima che possa rapire il prigioniero.

In modo da impedire a Raul di rivelare la sua identità, Aiden cospira con Jordi un piano per infiltrarsi nella prigione di Palin per intimidire il membro della gang. Una volta che Jordi ha contattato il suo uomo in prigione avvertendolo dell'arrivo di Aiden, quest'ultimo viene arrestato e sequestrato di ogni arma posseduta, tranne il telefono, grazie alla guardia corrotta da Jordi. Aiden scappa dalla cella e si aggira nel complesso in cerca del sospetto, trovandolo finalmente nel cortile penitenziario. Alcune guardie corrotte però lo conducono nei sotterranei e tentano di estorcergli l'identità del Vigilante. Dopo aver neutralizzato tutte le guardie, Aiden minaccia di morte Raul se dovesse rivelare la sua identità a qualcuno. Infine, ritorna in possesso del suo equipaggiamento e scappa dalla prigione.

Minacce familiari

Dopo l'intrusione in prigione, Aiden è nuovamente contattato da Damien. Poichè gli servono le informazioni in suo possesso, Aiden accetta di incontrarlo e si presenta la luogo prefissato. Brenks però hackera tutti i monitor nelle vicinanze mostrando l'immagine di sua sorella Nicole in cucina. Aiden infuriato raggiunge la casa e colpisce Damien, fino a quando scopre che Nicole è stata rapita da Damien stesso, sebbene Jackson sia fuggito, e minaccia di ucciderla se Aiden non rintraccia il terzo hacker grazie alle informazioni da lui possedute. Damien gli dà quindi l'Hard Disk contenente i risultati delle sue ricerche e se ne va. Preoccupato per Jackson, Aiden lo localizza grazie al segnale del suo tablet e va in suo soccorso. Neutralizzati i fixer che gli erano addosso, Aiden segue Jackson sul treno e lo porta dalla sua terapista, la dottoressa Yolanda Mendez, chiedendole di tenerlo al sicuro fino al ritorno di sua madre, mentendole sulla sua reale situazione. Aiden viene avvertito dal ragazzino grazie al suo tablet che gli uomini che lo pedinavano parlavano di un posto chiamato Racine Boat. Dopo aver hackerato il centro ctOS di quell'area, Aiden raggiunge il luogo per trovare il proprietario, Robert Racine. Hackerati un computer dell'ufficio e le telecamere di sorveglianza connesse, Aiden ascolta una conversazione tra Racine e Damien, scoprendo che Robert è ignaro del motivo per cui ha rapito Nicole. Aiden perciò lo uccide e parla con Damien al telefono, vedendosi però rifiutata la richiesta di parlare con la sorella.

Una nuova base

Una volta tornato al motel, Aiden trova un video nell'Hard Disk di Damien, ma risulta danneggiato. Palesemente agitato, punta una pistola a Clara nel momento in cui entra nella stanza. Scusandosi, le chiede di sistemare il video in questione, ma Clara gli dice che il file è definitivamente perso e ha quindi bisogno dell'originale. Dopo aver mostrato a Clara l'indirizzo IP datogli da Damien, Aiden sente uno stridio di auto nel parcheggio e dice a Clara di non uscire. Entrambi si nascondono e Adien inizia a detonare degli esplosivi in modo da cancellare ogni traccia delle sue ricerche. Si sentono degli spari fuori dalla finestra e Clara fugge sul retro, ma viene braccata da un fixer che la tiene in ostaggio, ma viene prontamente ucciso da Aiden. Allora i due si dirigono verso la macchina, difendendosi dal fuoco nemico rispondendo con i propri colpi di arma da fuoco. Una volta fuori pericolo, Clara chiama Aiden e gli dice di incontrarsi al porto. Aiden allora riceve una chiamata provocatoria da Damien, che gli dice che nonostante il suo equipaggiamento è andato distrutto, il suo compito di decrittare le informazioni resta valido. Tuttavia, accetta la proposta di Aiden e lo fa parlare con Nicole. Aiden la rassicura dicendole che Jackson è al sicuro, ma mentre i due parlano Damien interrompe la telefonata e gli dice che non ce ne sarà un'altra fino a quando non avrà portato a casa dei risultati.

Avendo perso la casa e tutto l'equipaggiamento, Aiden viene informato da Clara dell'esistenza del Bunker, il primo sito per il testing del ctOS che risulta essere schermato dalla rete, garantendo quindi l'invisibilità di Pearce. Hackerando una telecamera di sorveglianza, Aiden scopre che che un uomo di nome Tobias Frewer sa come controllare il ponte che conduce al Bunker. Clara lo informa della storia di Tobias da ex-impiegato Blume e lo conduce al suo negozio, che però risulta chiuso. Dopo aver ascoltato una conversazione, i due scoprono che Frewer è un incallito giocatore di poker illegale, perciò, dopo aver neutralizzato i fixer alla sua caccia, lo individua alla bisca clandestina.Tobias ribalta il tavolo e cerca di fuggire, ma Aiden lo neutralizza. Pearce lo minaccia con la pistola e si fa dire il modo per avviare il ponte. Infine, Tobias dice ad Aiden che se ha bisogno, da ora in avanti potrà trovarlo al suo negozio.

Omicidi Commessi (eccetto gli NPC)Modifica

Angelo Tucci (Puo essere anche neutralizzato)

Robert Racine (Puo essere anche neutralizzato)

Nicholas Crispin (Puo essere anche neutralizzato)

Iraq

Lucky Queen

Damien Brenks